Giardino pensile, centro storico, Padova 2007



Lo spazio esterno assolve una duplice funzione: ingresso all’unità abitativa e terrazzo.
Obiettivo di progetto é creare una piccola oasi di verde all’ultimo piano di un edificio in centro città e di rendere accogliente il passaggio dal vano scala condominiale, punto di arrivo al terrazzo, allo spazio domestico, interno. Le pareti murarie così come i lati di affaccio a una corte interna sono state completamente rivestite di piante: vite americana, e bambù segnano l’asse d’ingresso all’edificio. Nel punto in cui lo spazio si dilata è stata collocata la zona soggiorno. Una doppia parete di acciaio corten con rete metallica, a ridosso della parete muraria d’ingresso, definisce una quinta di fioriere e, sul retro, cela tra le piante rampicanti, la struttura che sostiene il pergolato ricoperto di glicine. Sotto la pergola troviamo un tavolo di acciaio verniciato bianco disegnato in modo da ospitare fiori o piante aromatiche. Le essenze arboree messe a dimora determinano una variazione cromatica in tutte le stagioni dell’anno.