Restauro di un piano nobile, Palazzo attribuito a G.Jappelli, centro storico, Padova 1999-2001



Questo intervento di restauro interessa il piano nobile di un palazzo neoclassico, edificato sulla base di un progetto attribuito a Giuseppe Jappelli (Padova, I rilievi del Centro Storico a cura di Gaetano Croce. La Garangola, 1988). Principio conduttore del progetto è stato la deferenza nei confronti dell’importante materiale storico stratificatosi nell’edificio nel corso degli anni, che rimane in attesa di essere svelato.
Nella seconda metà del novecento il piano nobile aveva subito ingenti trasformazioni: dall’ alterazione dell’assetto spaziale, dovuta al frazionamento delle stanze attigue al salone passante, alla copertura di tutte le superfici sotto un’uniforme scialbatura delle pareti, un rivestimento in linoleum dei pavimenti e la controsoffittatura di gesso. L’intervento ha ripristinato l’ariosa disposizione degli ambienti laterali e ha riportato alla luce rilevanti aspetti di pregio: la pavimentazione a terrazzo alla veneziana, le copiose decorazioni parietali, i solai lignei originali. Degli apporti novecenteschi è stato mantenuto e valorizzato l’ampliamento semicircolare del salone, destinato a zona pranzo, proteso verso il cortile interno con una parete ad arco definita da una serie di finestre che catturano la viva luce del giardino versandola con abbondanza nello spazio interno del salone passante.