Facciate, La Peruviana, Seveso, Milano



La principale causa di degrado della villa è imputabile al lungo periodo di abbandono con la totale assenza di qualsiasi intervento manutentivo. L’obiettivo d’intervento è stato quello di ristabilire l’unità dell’opera attraverso il recupero degli aspetti formali e architettonici nel rispetto della patina del tempo, delle sue stratificazioni, dei materiali, dei colori per giungere al recupero del suo carattere. Da qui, per capire e conoscere l’edificio sono state svolte lunghe e accurate indagini preliminari: ricerche storiche in archivio, catasto e rilievi metrici, fotografici e un’ approfondita analisi delle patologie del degrado descrivendo per ciascun elemento lo stato di conservazione. Sono state eseguite prove in situ sui tipi di materiali da impiegare cercando di utilizzare prodotti e tecniche nel rispetto dell’edificio. Sono state effettuate analisi chimiche e fisiche prelevando alcuni campioni di materiale dell’edificio per capire la loro composizione e il loro stato di conservazione: i prelievi dei campioni riguardano le malte interne ed esterne dell’edificio.
Le operazioni di restauro sono iniziate dal solaio di copertura: la struttura lignea si trovava in un gravissimo stato conservativo e le infiltrazioni d’acqua avevano reso le travi completamente marcescenti con conseguenti crolli in alcune zone. Tutta l’orditura è stata ripristinata ed è stato riposizionato l’originale manto di copertura costituito da tegole marsigliesi di colore scuro.
Dopo la rimozione della  vegetazione che, in alcune porzioni di facciata, aveva alterato la percezione degli elementi architettonici con diffusa crescita di macro e microrganismi si è provveduto alle operazioni di disinfestazione per mezzo di un biocida e successivo risciacquo con acqua nebulizzata.
La superficie muraria si trovava in buono stato di conservazione: non è stato necessario rimuovere e sostituire alcun mattone. Mentre per le fughe sono state rimosse le malte di allettamento prive di consistenza, stilatura dei giunti con malte della stessa composizione di quelli originali. Trattamento preventivo contro la formazione e la crescita nel tempo di alghe e licheni. La protezione del laterizio è stata eseguita con prodotti a base di siliconi.